Il filetto alla Wellington

Dalla più facile bistecca, fino anche la arrosto, brasato oppure un secondo che sia un po’ più particolare, bisogna fare in modo sempre che a tavola non manchi la fantasia anche quando si tratta di secondi, che di solito hanno un numero comunque limitato di opzione rispetto ad altre tipologie di piatti.

È proprio con questo scopo che vengono realizzate spesso diverse tipologie di piatti che mescolano un po’ quelle che sono gli elementi di base degli antipasti con quelli invece che sono i piatti sostanziosi di una portata principale che può essere quella del secondo.

In particolare negli ultimi tempi viene sempre più spesso realizzato anche in casa il cosiddetto filetto alla Wellington.

Il filetto alla Wellington è un secondo piatto di carne che viene utilizzato soprattutto quando bisogna tenere una cena molto importante e di solito non viene usato nel quotidiano perché comunque richiede un po’ di tempo in quanto si tratta di cuocere una sorta di arrosto all’interno di una crosta di pane realizzato ad hoc.

Si tratta di una ricetta comunque impegnativa che richiede un lungo riposo in frigorifero, oltre poi al tempo di preparazione, di cottura che sono comunque relativamente lunghi.

Per realizzare questo tipo di piatto è necessario:

  • un filetto di manzo da 800 grammi,
  • un rotolo di pasta sfoglia,
  • 300 grammi di funghi,
  • 150 grammi di prosciutto crudo,
  • un tuorlo d’uovo,
  • olio extravergine di oliva,
  • noce di burro,
  • sale e pepe.

Deve essere comprato un pezzo di carne molto particolare che deve essere aromatizzato facendo innanzitutto cuocere il filetto di manzo. Il filetto poi deve rosolare su tutti i lati in una padella molto calda con dell’olio extravergine d’oliva e del burro. In questa fase è decisamente importante che la carne trattenga tutti i suoi succhi altrimenti poi il filetto rischia di diventare secco. Quando sarà ben rosolato, va spennellatelo con la senape. Successivamente si devono tagliare i funghi a fettine e con un mixer,  frullarli con un con filo di extravergine fino a ottenere una crema omogenea. Stendete su un foglio di pellicola alimentare le fette di prosciutto in modo da formare un rettangolo e si deve coprire con la crema di funghi spalmandola. Infine bisogna pensare alla crosta di pane.: con la pellicola si deve avvolgere la carne con i funghi e il prosciutto. E’ bene coprire quindi con la pellicola e ponete in frigorifero per 15 minuti. Trascorso questo tempo prelevate il filetto dal frigo e posizionatelo al centro della pasta sfoglia. Si deve poi coprire il filetto con la pasta. Successivamente si trasferisce il filetto su una teglia ricoperta di carta forno. Solo dopo, si spennella la pasta sfoglia con il tuorlo sbattuto e, con la punta di un coltellino affilato, praticate delle incisioni perpendicolari. Bisogna finalmente mettere tutto nel forno già caldo a 200° per 30 minuti.